Grazie alla presenza di un singolo roller il sangue (ed il turbo) vengono premuti una sola volta per giro; si riduce pertanto l’emolisi e si prolunga la durata del kit.

Il tubo sottopompa, grazie ad un percorso appositamente studiato, è occluso e riaperto in modo molto graduale dal roller riducendo ulteriormente l’emolisi e le vibrazioni sulla linea.

È una pompa peristaltica, quindi meno sensibile alle resistenze rispetto alle pompe centrifughe, funziona con tubi e catetere di piccolo diametro(13FR) e con flussi variabili da 100 a 500 ml/min.

Circuito ad alto flusso virtuale:

  • Alto flusso ematico solamente all’interno dell’ossigenatore (fino a 1500ml/min),
  • Completa perfusione anche con l’ossigenatore di grande superficie,
  • Riduzione dei problemi di coagulazione,
  • Constanza nelle prestazioni,
  • Rimozione automatica dell’allarme bolle d’aria. 

Con una sola operazione l’intero kit monouso è montato e automaticamente sono collegati:

  • 3 sensori di pressione,
  • Il sensore di CO2,
  • La pompa di aspirazione dell’aria (in depressione),
  • La pompa sangue.

Apparecchiatura pronta in pochi minuti.

Dedicata alla Decap (ECCO2R a basso Flusso).

Ossigenazione di grande superficie.

Catetere di piccolo diametro.

Opera con aria ambiente (senza O2).

Compatta e facilmente trasportabile.

La PNEUMO CARE è un sistema di rimozione della CO2(ECCO2R) dal sangue venoso in caso di insufficienza respiratoria ipercapnica cronica (BPCO) o di insufficienze respiratorie polmonari acute che necessitino di una ventilazione meccanica protettiva (ARDS). Utilizza un catetere venoso centrale (13Fr) ed un basso flusso ematico (350ml di sangue max) con nessuno scompenso emodinamico. Facile da usare e con un ridotto tempo di apprendimento da parte del personale utilizzatore.

Terapie di decapneizzazione

I pazienti affetti da BPCO presentano ipercapnia per la difficoltà ad effettuare la fase espiratoria del respiro, accumulando così anidride carbonica. Inoltre, la notevole fatica muscolare cui essi sono sottoposti esaurisce la loro capacità ventilatoria con aggravamento dell’insufficienza respiratoria.